MVittoria Olivi

de00cb_cd8cd0c1f63147339213bc1c169dbaef

Nata a Roma e cresciuta a Marino, un piccolo paese dei Castelli Romani, sin da bambina sono stata appassionata di lingue e letterature.  Spesso mio nonno materno mi raccontava storie di viaggi e migrazioni nel suo inglese scorretto imparato in Africa; io adoravo il suono di quelle magiche parole dal significato misterioso. Mia nonna, invece, condivideva spesso con noi nipoti i suoi ricordi d’infanzia di un ‘sogno americano’ svanito troppo presto per lei. Credo che proprio in quei giorni sia nata in me una voglia profonda per la ricerca dei percorsi di vari linguaggi e culture.

Studi e Formazione Professionale

Durante le Scuole Superiori M Vittoria frequenta il Liceo Classico “Ugo Foscolo” di Albano Laziale, dove  studia Italiano, Latino, Greco Antico e inizia a svolgere pratiche di traduzione. Durante il mese di luglio di quegli anni tracorre le vacanze estive nel Regno Unito per poter studiare e praticare meglio l’inglese.

Dopo la maturità classica, studia all’Università La Sapienza di Roma, per cinque anni, e frequenta per un semestre i corsi all’ Università di RUC, in Danimarca, dove partecipa ad un progetto letterario e scrive una tesi finale dal titolo ‘Reversing the iceberg’ sui racconti brevi di Ernest Hemingway. Inizia a lavorare come insegnante d’inglese a Roma durante il suo ultimo anno di Università. Nel 2005 si laurea in Lingue e Letterature Moderne (VO) con una tesi sull’ autobiografia femminile nel Sudafrica dell’ apartheid con relatrice la Prof.ssa Maria Antonietta Saracino.

Nel 2006 si trasferisce a Valencia (Spagna) dove insegna al Centro Berlitz e collabora con la ‘Universidad Politecnica’ di Valencia come traduttore per il Dipartimento di Belle Arti.

Nel Novembre 2007 lascia la Spagna per l’Australia. A Melbourne lavora in diversi centri come insegnante di lingue, tra i molti il CAE e l’Istituto Italiano di cultura. Collabora scientificamente e professionalmente nell’aggiornamento del Registro 2009 degli Studi Europei Contemporanei dell’ Associazione Australiana -CESAA-.

In seguito vince una borsa di studio per il perfezionamento all’estero dalla Sapienza e una dal MRG della Monash University per un Master di Ricerca in Traduzione presso la Monash University (Australia). Completa il Master nel 2011 con una tesi sulla Letteratura Trasnazionale con relatrice la Professoressa Rita Wilson.

Durante il Master ha l’opportunità di organizzare diverse conferenze e seminari relative alla materia della sua tesi. Alcuni di questi eventi sono stati condotti in collaborazione con l’Istituto Italiano di Melbourne dove lavorava come insegnante e promotrice culturale.  Coordina e partecipa alla “Settimana della Lingua Italiana nel mondo” con i seminari Italiani in movimento e Scontro di civiltà, nelle edizioni 2010 e 2011.

Ha preso parte a varie Conferenze Internazionali su Lingue e Letterature Trasnazionali: a Melbourne (Melbourne Uni-Australia), Prato (Monash School- Italia), Johannesburg (Wits Uni) e Pretoria (UNISA- Sud Africa).

E’ appassionata di arte e teatro e le piace sperimentare nuovi metodi per l’ apprendimento di lingue seconde attraverso le arti.  Ultimamente, si è dedicata al Teatro dell’Oppresso e al Process Drama, partecipando a workshop di formazione con Jordi Forcadas (TDO Barcelona) e Alun Owen (Professore di Process Drama all’Università di Chester).

Al momento, risiede a Roma dove insegna, traduce e lavora come mediatrice culturale.